Sassoon ricorda Hobsbawm (NLR, 77.2012)

Nell’ultima “New Left Review” Donald Sassoon ricorda Eric Hobsbawm e lo “scandalo” della sua persistente fedeltà agli ideali della giovinezza: “You see, there have been many Communists among major historians, but they quit. Some, like Edward Thompson, stayed on the left; some moved right, like Annie Kriegel or François Furet. I stayed until the bitter end”. Di fronte ad affermazioni come queste, i media sono stati costretti a porsi la scomoda domanda: “come poteva un irriducibile comunista essere al contempo un grande storico?”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...