“C’eravamo tanto amati”: un dibattito sul destino delle fabbriche, a Pisa il 17 settembre

ceravamoIl destino dell’industria italiana non riguarda solamente un aspetto delle vicende economiche del nostro paese: rappresenta altresì un quesito cruciale per la qualità stessa della società e della cultura in Italia. A Pisa il 17 settembre, presso l’ex Colorificio di Via Montelungo 70, il Progetto Rebeldía organizza un dibattito su questo tema, con la partecipazione di Mauro Stampacchia, docente di storia contemporanea all’Università di Pisa, di Renato Bacconi e Franco Marchetti, protagonisti della recente storia sindacale locale, e del giornalista Loris Campetti.

Di seguito la presentazione dell’iniziativa e il programma dettagliato, disponibile anche a questo link.

C’eravamo tanto amati. Tradimento, abbandono e scomparsa della fabbrica in Italia

L’industria è uno dei grandi rimossi della storia nazionale. Misura di un ritardo epocale tutto italiano, appena il tempo di diventare il motore di un presunto avanzamento economico e subito dismessa quale oggetto ormai disusato, superato, destinato in modo irreversibile al tramonto. Eppure intorno alla “fabbrica” si è mossa buona parte della dialettica sociale – quasi sempre aspra – che ha scandito il tempo stesso degli eventi politici, economici, culturali italiani. Cosa è rimasto di tutto questo ora che il titolo di un celebre romanzo di Rea, “La dismissione”, sembra aver cristallizzato la cifra di un’epoca, la nostra, in cui le fabbriche, le officine, i grandi e piccoli complessi industriali sembrano condannati a scivolare nell’oblio?
E soprattutto, come si colloca la città  di Pisa in questo processo? Un tempo città cerniera, che sapeva comprendere i tempi dello studio e del lavoro su grande scala, oggi corpo dolente di un fallimento tutto italiano, dove ormai non si contano più i luoghi dell’abbandono industriale, nonostante i proclami trionfali che vorrebbero la crisi ormai al tramonto.
Ne parleremo martedì 17 settembre alle ore 21 presso l’ex Colorificio
Liberato, in via Montelungo 70, Pisa.

Interverranno:
Mauro Stampacchia, Università degli Studi di Pisa
Renato Bacconi, autore di “Saint Gobain. Un secolo di industria, lavoro e società a Pisa (1889-1983)” (BFS Edizioni)
Franco Marchetti, autore di “Storie di Piaggio, di amore e di  libertà”  (Felici Editore)
Loris Campetti, autore di “Ilva connection” (Manni Editore)

Waiting for “Common | Properties. Lavoro, Diritti, Territori” – 20, 21, 22
settembre presso l’ex Colorificio Liberato – via Montelungo, 70 – Pisa

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...