Culture del lavoro

www.istitutodatini.it/biblio/images/en/presenta.htm
Una banca dati con immagini relative alla storia del lavoro tratte da volumi ’400 e ’500eschi, conservati in alcune delle più importanti biblioteche italiane

industrialization.ats.ucla.edu/
Una raccolta di documenti e volumi sulla ‘prima rivoluzione industriale’ ambientata in Gran Bretagna alla fine del ’700

socserv.mcmaster.ca/econ/ugcm/3ll3/
Una biblioteca digitale di storia del pensiero economico

www.storiaindustria.it
Digitalizzazione di «documenti originali significativi per la ricostruzione della storia industriale del Nord Ovest: […] atti, verbali, libri cassa, relazioni, fotografie, disegni, filmati, manifesti, materiali editoriali custoditi in archivi, centri di documentazione, aziende, fondazioni e associazioni».

http://emeroteca.braidense.it/
L’Emeroteca Digitale raccoglie e rende disponibile al pubblico un milione e mezzo circa di pagine appartenenti a 960 testate di periodici italiani. Si tratta di un’iniziativa promossa dalla Biblioteca Nazionale Braidense, volta a pubblicare in formato digitale il patrimonio dei periodici d’interesse per la storia e la cultura d’Italia. Tra i titoli disponibili segnaliamo gli Annali universali di statistica e gli Annali  di agricoltura editi a Milano in epoca preunitaria, gli Atti dell’Accademia dei Lincei di Roma dagli anni ’70 dell’800 al 1930, o ancora il settimanale anarchico L’adunata dei refrattari stampato a New York a cavallo della seconda guerra mondiale.

http://ocp.hul.harvard.edu/ww/
Women Working, 1800 – 1930 è un sito a cura della Biblioteca della Harvard University che contiene circa 500.000 immagini digitalizzate di documenti (libri, pamphlet, riviste, manoscritti, fotografie) che testimoniano le condizioni del lavoro femminile negli Stati Uniti d’America tra il 1800 e il 1930.

http://research.culturalequity.org/home-audio.jsp
La Association for Cultural Equity (ACE) è stata fondata nel 1983 a New York da Alan Lomax, etnologo appassionato di musiche popolari, con il fine di  conservare e far conoscere le numerose registrazioni raccolte da Lomax a partire dagli anni ’30. Il sito dell’associazione mette a disposizione larga parte del materiale posseduto, tra cui si contano molti canti di lavoro.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...